Black Week 21-28 novembre: -15% da 49€; -20% da 99€; -25% da 149€

FINANZIAMO LE CURE PER IL CANCRO AL SENO A CHI NE HA PIÙ BISOGNO

05/10/2022

FINANZIAMO LE CURE PER IL CANCRO AL SENO A CHI NE HA PIÙ BISOGNO

Sapevate che il cancro al seno non è solo il tumore più frequente nelle donne, ma anche il tipo di tumore più diffuso a livello mondiale?

Purtroppo, i dati relativi alle donne che si ammalano di tumore al seno dipendono in larga misura dal luogo in cui vivono le pazienti. I decessi per cancro sono molto più elevati nelle regioni in via di sviluppo e l'Africa sub-sahariana ha i tassi di mortalità più alti a livello globale.

Ecco perché la nostra iniziativa 2022 Greater Giving si concentra sul finanziamento delle cure per il cancro al seno in Etiopia. Quest'anno, insieme, possiamo contribuire a cambiare lo stato del cancro al seno nei Paesi in via di sviluppo.

LA NOSTRA INIZIATIVA ANNUALE GREATER GIVING
Se avete già visto le confezioni rosa in edizione speciale dei nostri sieri best seller per ciglia e sopracciglia, allora saprete qualcosa della nostra iniziativa Greater Giving. Ogni ottobre doniamo il ricavato della vendita dei nostri prodotti Pink in tutto il mondo ad associazioni benefiche per il cancro al seno.

Quest'anno il programma offre la possibilità di avere un impatto ancora maggiore, con l'obiettivo di donare 50.000 dollari all'Ethiopia Breast Cancer Initiative creata da City of Hope, un'organizzazione leader nella cura e nella ricerca sul cancro e nostro partner di lunga data.
IN ETIOPIA, MIGLIORARE LA CONDIZIONE DEI PAZIENTI È A PORTATA DI MANO
Perché l'Etiopia? È il secondo Paese africano più popoloso, con un PIL e un rapporto di operatori sanitari per paziente tra i più bassi. La maggior parte delle pazienti affette da tumore al seno sono giovani donne tra i 30 e i 40 anni, il 75% delle quali presenta una malattia in fase avanzata, associata a morte prematura e sofferenza. Tuttavia, due terzi dei tumori al seno sono positivi ai recettori degli estrogeni e, se individuati precocemente, sono potenzialmente curabili con la chirurgia e il tamoxifene, una pillola che costa 1,50 dollari al mese.

Il progetto di City of Hope in Etiopia è guidato dalla dottoressa Lesley Taylor, oncologa chirurgica senologa con un impegno decennale nelle iniziative di salute globale a favore delle comunità meno servite. L'importante lavoro svolto nell'ambito di questo progetto comprende:

I progetti di formazione e ricerca infermieristica sostengono la formazione e lo studio di interventi per migliorare le pratiche cliniche. City of Hope affianca gli studenti laureati a Hawassa, in Etiopia. I team di docenti etiopi e di City of Hope stanno sviluppando insieme un programma di formazione per infermieri oncologici da implementare nell'Africa subsahariana, a beneficio di 360 infermieri che poi insegneranno ad altri.
  • Il programma Pathology Capacity Building mira a migliorare la diagnosi e il trattamento del tumore al seno attraverso la formazione di tecnici di laboratorio e operatori nel trattamento e nell'analisi dei tessuti. Ad oggi, hanno partecipato oltre 263 tecnici provenienti dall'Etiopia e da altri 10 Paesi africani, e oltre 60 sono attualmente attivi in un programma di tutoraggio in corso.
  • I progetti dell'Unità di Oncologia si concentrano sul rafforzamento del trattamento del cancro al seno in un ospedale di Hawassa, in Etiopia, che serve 23 milioni di persone. Un database specifico per il cancro al seno costruirà un'infrastruttura per studiare la biologia del cancro e gli interventi per migliorare i risultati delle pazienti. Il progetto Patient Advocacy esplora i modi per sostenere i pazienti durante il trattamento. Il programma di radioterapia oncologica sarà il terzo nel Paese.
  • Il progetto ER positive Breast Cancer Biology: l'obiettivo a lungo termine è comprendere le caratteristiche del cancro al seno e contribuire alla scoperta di nuove terapie includendo scienziati, collaboratori e popolazioni africane nella ricerca scientifica. 


Per sostenere le donne e le loro famiglie che soffrono per il dolore, i dubbi e le circostanze che cambiano la vita a causa del cancro al seno, non bastano l'amore e gli auguri. Ci vogliono professionisti dedicati che lavorino 24 ore su 24 e le risorse finanziarie per provvedere ai bisogni fisici urgenti delle pazienti e alla ricerca a lungo termine di trattamenti migliori e, infine, di una cura per il cancro al seno.

Ecco perché siamo così grati per l'importante lavoro che City of Hope svolge qui negli Stati Uniti e in luoghi come l'Etiopia - e siamo grati a voi per esservi uniti a noi in questa lotta.